SBC, in arrivo i moduli compatti E-Line serie S

SBC, in arrivo i moduli compatti E-Line serie S

SBC amplia la propria gamma di moduli E-Line di IO remoti con la nuova serie S, dispositivi compatti, altamente integrati e affidabili.
Questa nuova serie può essere utilizzata per gestire contemporaneamente varie attività di controllo nei settori HVAC ed elettrici. Un connettore a ponte consente il collegamento semplice e rapido di più moduli. I moduli di ingresso e di uscita della serie Saia PCD1 E-Line sono ottimizzati per applicazioni HVAC e supportano sia un’automazione centralizzata in quadri elettrici sia una distribuzione decentralizzata dei componenti.

Il formato estremamente compatto dei moduli di I/O remoti consente sia un’installazione centralizzata con il minimo ingombro in spazi ridotti sia l’utilizzo in scatole di distribuzione elettrica. Grazie ai livelli di priorità manuale, la messa in funzione e l’utilizzo in scatole di distribuzione elettrica è quanto mai semplice da realizzare.

Ottimizzata per le applicazioni più diffuse nella tecnologia degli edifici
La serie S è adatta soprattutto per applicazioni che richiedono un determinato numero di punti dati, utilizzabili anche in combinazione con la serie L. Nel caso in cui, ad esempio, servano 40 punti dati, è possibile combinare un modulo L, che dispone di 30 punti dati, con un modulo della serie S. Il mix di punti dati è ottimizzato per le applicazioni di uso più comune nelle tecnologie degli edifici e riduce il numero dei moduli necessari per ogni impianto. Ai numerosi ingressi si possono collegare tutti i sensori necessari per rilevare temperatura, umidità dell'aria, CO2, qualità dell’aria (VOC) e segnali digitali. Le uscite a triac e 0...10 V permettono la regolazione silenziosa delle valvole termostatiche. Robusti relè consentono l’allaccio diretto di fan-coil, sistemi di illuminazione e di schermatura solare.

I moderni morsetti push-in consentono un cablaggio rapido ed efficiente senza l'impiego di attrezzi. Con le librerie di FBox ed i Templatedi Saia PG5 Web Editor, che sono stati espressamente sviluppati per la famiglia dei prodotti E-Line, la programmazione è estremamente veloce e facile. Ciò contribuisce a rendere più efficiente e confortevole l'ingegnerizzazione, in quanto diminuisce l'incidenza di errori. I moduli sono controllati tramite l'interfaccia standard RS-485. Lo scambio dati tra i moduli avviene tramite un protocollo S-Bus ottimizzato, che garantisce una comunicazione quattro volte più veloce rispetto ad altri dispositivi S-Bus. È disponibile un'opzione configurabile di fall-back per eventuali interruzioni del bus o per timeout.

La serie S dei moduli di I/O remoti della famiglia E-Line dispone di un moderno livello di controllo manuale. Il livello di priorità locale garantisce una messa in servizio rapida e un funzionamento sicuro dell'impianto. Per il controllo e la visualizzazione del livello di priorità sono disponibili dei web template adattabili in base alle specifiche esigenze dell'applicazione.

È previsto anche l'accesso opzionale al livello di priorità tramite l'interfaccia web del controllore Saia PCD. Questo consente il controllo del livello manuale a distanza tramite un pannello touch. Se si interrompe il collegamento bus, il modulo mantiene i valori manuali impostati. I tradizionali livelli di controllo manuale inseriti nello sportello del quadro elettrico tramite potenziometri e interruttori possono quindi essere completamente sostituiti. A seconda del livello di sicurezza configurato è possibile modificare i valori solo tramite i pulsanti direttamente sul modulo o, in aggiunta, tramite uno schermo touch o tramite il web browser.