MyDATEC e la bioedilizia, il futuro è nel legno

MyDATEC e la bioedilizia, il futuro è nel legno

L’edilizia ecosostenibile e il risparmio energetico rappresentano temi sempre più cari per i cittadini, MyDATEC propone innovative soluzioni per questo mercato.
Secondo quanto è emerso di recente nel Transparency Market Research report, il mercato immobiliare del green building vale oggi più di 105 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuale del 19% che potrebbe determinare ben presto un fatturato superiore ai 200 miliardi.

Tutto questo ha fatto sì che con la bioedilizia oggi il legno sia tornato alla ribalta: resistente, naturale, rinnovabile e di facile lavorazione è l’ideale per la realizzazione di edifici a basso consumo energetico e dal minimo impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita, senza rinunciare al comfort abitativo.

Grazie all’elevato grado di isolamento termico (oltre che acustico) offerto dalle pareti in legno, i consumi energetici si attestano ai minimi livelli (fino all’80% in meno rispetto agli edifici tradizionali).
Il legno crea infatti un microclima naturale fresco in estate e confortevole in inverno, eliminando altresì il rilascio di sostanze tossiche e dannose per l’ambiente. Il risultato porta ad un risparmio in bolletta per i consumi energetici di oltre il 20%, contribuendo ad un netto taglio delle emissioni di CO2.
Le naturali caratteristiche del legno offrono una massima resa in abbinamento ad impianti fotovoltaici o ad alta efficienza come i sistemi di ventilazione meccanica controllata, in grado di migliorare ulteriormente la qualità dell’aria con un ricambio continuo del volume senza dispendi energetici.

Da qui la scelta che ha portato il geometra Aldo Foresti a valutare l’implementazione delle soluzioni MyDATEC per i lavori di ristrutturazione di un edificio residenziale di Pedrengo, in provincia di Bergamo.

La ventilazione meccanica controllata (VMC) a doppio flusso termodinamico proposta da MyDATEC è una soluzione all’avanguardia che con un unico sistema consente di ventilare, riscaldare, raffrescare, filtrare e deumidificare gli ambienti, assicurando costantemente il comfort termo-igrometrico all’interno degli ambienti domestici.

PREMESSA E SCELTA DELLE MACCHINE MyDATEC - La costruzione è situata nel comune di Pedrengo (BG) all’interno di una serie di edifici residenziali.
Il progetto di costruzione ha avuto inizio ad ottobre-novembre 2014 con la realizzazione di una struttura a telaio in legno costituita da due piani e un piano sottotetto. Grazie al supporto offerto dal termotecnico, abbiamo voluto innanzitutto valutare il buon isolamento dell’involucro esterno. Da qui, la scelta di orientarci verso un impianto di ventilazione meccanica controllata di ultima generazione con riscaldamento e raffrescamento.
A quel punto si rendeva necessario scegliere una soluzione tra le tante offerte sul mercato, ma il sopralluogo presso la sede di MyDATEC mi ha permesso di risolvere i dubbi che avevo in merito. In quell’occasione infatti, mi sono state illustrate molto chiaramente le caratteristiche delle macchine e ho avuto modo di valutare le prestazioni offerte, osservandole durante il loro funzionamento. L’aspetto che senza dubbio mi aveva colpito di più riguardava la totale assenza di un flusso di aria all’interno dell’ambiente, il che migliorava notevolmente il grado di comfort offerto.
Sono venuto a conoscenza delle soluzioni MyDATEC in occasione di convegni dedicati alla ventilazione meccanica controllata e il vantaggio di poter acquistare una sola macchina che rispondesse a tutte le nostre esigenze di ventilazione, riscaldamento e raffrescamento mi ha spinto ad orientarmi per questa soluzione.

TEMPI E FASI DI IMPLEMENTAZIONE DI UNA MACCHINA MYDATEC - Prima di poter procedere con l’installazione delle macchine, era ovviamente necessario uno studio accurato del progetto di costruzione, ma non avendo una conoscenza approfondita delle soluzioni MyDATEC, ci siamo rivolti al servizio clienti che ha saputo offrirci un valido supporto sia durante la fase progettuale che durante l’implementazione delle macchine.
Il progetto iniziale è stato infatti modificato in corso d’opera per ospitare le canalizzazioni nelle pareti, necessarie per il corretto funzionamento degli impianti.
Una volta terminata questa fase, l’installazione si è rivelata piuttosto semplice, anche grazie al supporto tecnico MyDATEC che ha effettuato diversi sopralluoghi per consentirci di realizzare in maniera corretta i vari collegamenti.
L’edificio di cui ci siamo occupati è composto da 4 appartamenti: quelli al piano terra presentano una metratura di circa 120 mq a cui si aggiungono i 60 mq di una taverna al piano sotterraneo, anch’essa inclusa nel volume di ventilazione servito dalla macchina. Nel caso degli appartamenti, il comfort abitativo si è rivelato assolutamente ottimale ed in linea con le esigenze degli inquilini anche durante i periodi invernali particolarmente rigidi.
Per quanto riguarda invece la taverna, la pompa di calore è stata implementata con una resistenza aggiuntiva che fornisce calore supplementare, collegandola ad un impianto fotovoltaico per ridurre l’incidenza sui consumi energetici.

BENEFICI E VANTAGGI DERIVANTI DALL’UTILIZZO DI UNA MACCHINA MYDATEC - La consegna degli appartamenti è avvenuta a novembre 2015 e da allora gli inquilini vi hanno già trascorso due stagioni invernali, apprezzando le prestazioni in termini di costi, efficienza e comfort abitativo.
La sostanziale differenza rispetto ad una casa tradizionale è risultata infatti subito evidente in termini di benefici raggiunti, consumi, qualità dell’aria indoor ed isolamento acustico. I rumori dell’ambiente circostante vengono infatti efficacemente assorbiti dai pannelli isolanti in legno, garantendo un livello di benessere acustico sempre molto elevato.
Gli edifici eco-compatibili rappresentano infatti una soluzione costruttiva moderna in grado di rispondere efficacemente agli obblighi normativi in materia di isolamento termoacustico e sicurezza antisismica.
Testimonianza esemplare dei risultati raggiunti è la certificazione CasaClima corredata dalla targhetta di riconoscimento Classe A ottenuta dall’edificio.