L’innovazione always on di Socomec al servizio del business

L’innovazione always on di Socomec al servizio del business

Socomec continua a innovare il segmento dell’energia, per far fronte a un futuro particolarmente esigente e che porterà lo stravolgimento dei consueti paradigmi.
Ne è convinto Giancarlo Battini, Southern Europe Regional Managing Director, che evidenzia il forte ruolo dell’azienda come interprete attento dei cambiamenti, una propensione quasi secolare (Socomec festeggia quest’anno i 95 anni di attività).

Giancarlo Battini
È necessario superare le aspettative di mercato per far fronte a un futuro esigente, un futuro che arriva presto e che incrociamo con frequenza.
Il futuro è rappresentato dai clienti stessi e prevede cambiamenti tecnologici e innovazioni, anche a livello di componenti, che comporteranno aggiornamenti quotidiani, o quasi.
È un futuro che obbliga ad andare avanti, a proiettarsi in avanti.

Socomec è un Gruppo internazionale con 3500 persone e un fatturato di circa 500 mln di Euro ma, nonostante questo, permangono le ambizioni di crescita a tutti i livelli. La strategia dell’azienda è chiara e ampiamente condivisa da ogni comparto operativo.
Essenziale, secondo Battini, l’approccio “famigliare” della società che, pur avendo obiettivi di utili finanziari importanti, non sente il peso della trimestrale e può ragionare su progetti di ampio respire. Socomec è finanziariamente indipendente e vanta una grande fluidità per poter mettere in campo risorse e attività.

L’innovazione always on di Socomec al servizio del business

L’aspetto famigliare si riscopre anche nelle fasi di gestione e sviluppo del business, quotidianamente, seguendo le tre direttrici fondamentali: responsabilità, apertura mentale e impegno. In questo modo, la crescita sostenibile, il rispetto dell’ambiente e la cura delle persone che lavorano diventano imprescindibili.
Socomec continua nel processo di specializzazione e si definisce un’azienda di prodotto, una realtà che si occupa di realizzare apparecchiature elettriche specializzate nella performance energetica e in particolare per la bassa tensione. Proprio questo li qualifica come “specialisti”, grazie soprattutto alla notevole performance energetica dei propri device, capaci di portare reali benefici al cliente.

Le aree di competenza includono Critical Power, per assicurare alle applicazioni critiche la disponibilità di un’energia di alta qualità; Power Control & Safety, per controllare l’energia e proteggere persone e beni; Energy Efficiency, per ottimizzare la prestazione energetica degli impianti e, infine, Expert Services, per essere accanto al cliente per garantire un'energia disponibile, sicura ed efficace.
Per il segmento Critical Power, Socomec produce UPS e raddrizzatori, oltre a una gamma completa di device per tutti i range operativi, offrendo soluzioni ritagliate sulle specifiche esigenze. La sezione PCS include, tra gli altri, scaricatori, fusibili, interruttori e sezionatori. L’area Energy Efficiency include contatori di energia con gestione software, sistemi di rifasamento e per la gestione dell’energia. Per quanto concerne i servizi l’azienda offre supporto continuo e assistenza on site per garantire prevenzione dei rischi, manutenzione, sicurezza, offrendo consigli per la progettazione allo stato dell’arte e l’abilitazione di best practice.
Per Socomec, dunque, i mercati fondamentali sono il manifatturiero, certamente in primo piano in Italia, considerando la natura stessa delle aziende sul territorio, l’industria, le infrastrutture, il critical building, le rinnovabili e l’OEM. In secondo piano, per scelta, la parte di distribuzione.

In un mondo in forte trasformazione, dove la digitalizzazione sta permeando ogni tessuto produttivo, su più livelli, Socomec evidenzia tre pilastri che saranno fondamentali per garantire all’azienda un ruolo di primo piano anche nei prossimi anni: la soddisfazione del cliente, l’innovazione e gli investimenti costanti, le persone che operano in azienda e che fanno parte integrante degli asset.

Battini ha inoltre evidenziato cinque priorità strategiche, in primis la volontà di investire selettivamente su mercati ad alto potenziale (combinando crescita organica e acquisizioni). Tra gli esempi, l’acquisizione di Sicon, azienda vicentina che, dopo le attività di incorporamento, è ulteriormente cresciuta e conta oltre 350 dipendenti.
Socomec vuole inoltre incrementare la differenziazione dell’offerta, per renderla più competitiva e adeguata ai diversi mercati. Si vuole inoltre sviluppare una cultura delle prestazioni e accelerare i processi di trasformazione. Non ultimo, è di vitale importanza far evolvere i modelli di business tradizionali interni all’azienda.

Indice articolo