Le soluzioni per l’eMobility di ABB a Smart Mobility World

Le soluzioni per l’eMobility di ABB a Smart Mobility World

ABB porta allo Smart Mobility World le proprie soluzioni per la ricarica standard o veloce e per qualunque dimensione di impianto, dal segmento home a quello pubblico e nazionale.
In primo piano Symphony Plus, il sistema di controllo e supervisione che permette di effettuare, tramite cloud o portale web, la gestione tecnica e commerciale di reti di colonnine, dando la possibilità di fornire ai clienti un’App personalizzata per interagire con il sistema. Il sistema di gestione della rete di ricarica consente all’utilizzatore o ad un operatore di controllare da remoto e in tempo reale lo stato di ogni singola colonnina, monitorando il funzionamento e la presenza di guasti e tenendo memoria dello storico delle azioni. Permette di valutare se le anomalie sono risolvibili con un intervento dal centro di controllo, se è necessario operare sul posto o se sono richiesti aggiornamenti di software e firmware. Effettua la registrazione dei parametri chiave e la diagnostica in tempo reale, con relativa trasmissione dei dati verso il centro remoto. Prevede un’allarmistica attiva e, in caso di anomalia o malfunzionamento, il sistema invia (tramite e-mail) messaggi che descrivono gli eventi che si sono verificati. La piena scalabilità della gestione tecnica permette di scegliere quali funzioni fra quelle descritte attivare sulla propria infrastruttura. Per chi intende gestire un grande network di stazioni di ricarica, la soluzione ABB offre un ulteriore importante vantaggio: la possibilità di decidere se monitorare e controllare l’intero sistema in modo autonomo presso un proprio centro, oppure se affidare tutte queste operazioni agli specialisti ABB.

A completamento, per la vera e propria infrastruttura tecnologica, ABB propone una vasta gamma di soluzioni per la ricarica standard e veloce, in corrente alternata e in corrente continua, capace di soddisfare qualunque tipo di esigenza applicativa: dal piccolo impianto domestico nel garage di casa, all’impianto installato nel parcheggio di un grande condominio, di un hotel o di un centro commerciale; dall’impianto di medie dimensioni messo a disposizione da un ente pubblico (scuole, ospedali, edifici pubblici), alla catena di stazioni di servizio diffuse a livello nazionale su strade e autostrade.
Soluzioni robuste e affidabili adatte sia alla ricarica privata, tramite stazioni installabili a parete (wallbox), sia alla ricarica privata e/o pubblica, tramite stazioni installabili a terra (colonnine/stazioni).

La mobilità elettrica privata è ormai una realtà che ha superato la fase delle sperimentazioni ed è in rapida e continua crescita. Gli sviluppi tecnologici accompagnano l’evoluzione di un mercato sostanzialmente nuovo, offrendo a tutti - privati cittadini, piccoli e grandi operatori pubblici e privati - soluzioni diversificate per le loro specifiche necessità. Soluzioni che devono dimostrarsi sempre al passo con le nuove abitudini degli utenti, che chiedono servizi diffusi, accessibili e semplici da usare anche attraverso dispositivi come smartphone e tablet.
Mentre la mobilità privata ha raggiunto il traguardo del milione di veicoli su strada, il trasporto pubblico locale ha avviato le prime sperimentazioni. Per essere in prima linea, anche su questo fronte, ABB nei giorni scorsi ha presentato il sistema di ricarica veloce automatico per autobus elettrici. La soluzione, sviluppata nello stabilimento di Terranuova Bracciolini (Arezzo), offre tempi di ricarica medi fra 4 e 6 minuti, consentendo l’utilizzo diffuso di autobus a zero emissioni nelle città 24 ore su 24.

ABB è sempre stata presente nel settore dell’eMobility. Nel 2013 l'Estonia è diventato il primo paese al mondo ad adottare una rete di ricarica a livello nazionale usando una tecnologia fornita da ABB. La rete, costituita da 200 sistemi di ricarica rapida da 50 kW in corrente continua e 22 kW in corrente alternata e oltre a 500 sistemi di ricarica da 3 kW in corrente alternata, collegati al web, è stata inaugurata ufficialmente nel febbraio 2013. Le stazioni di ricarica sono state installate in aree urbane con più di 5.000 abitanti e sulle strade principali che percorrono il paese, venendo a costituire così la più alta concentrazione di sistemi di ricarica veloce presente in Europa. Sulle autostrade i sistemi di ricarica sono posizionati a circa 50 km gli uni dagli altri rendendo possibile quindi ai veicoli elettrici di viaggiare ovunque nello stato Baltico senza il rischio di esaurire le batterie. Al progetto estone ne sono seguiti molti altri: ad oggi più di 3.000 stazioni di ricarica veloce sono installate ed operative in tutto il mondo garantendo all'industria della mobilità elettrica tassi di disponibilità e rapidità del servizio senza paragoni.