E.ON diventa main partner di ANACI e rinnova la convenzione

E.ON diventa main partner di ANACI e rinnova la convenzione

E.ON e ANACI hanno rinnovato per altri tre anni l’accordo per la fornitura di energia elettrica, gas e servizi di efficienza energetica e consolidano una partnership iniziata nel 2009.

ANACI – Associazione Nazionale Amministratori Condominiali Immobiliari - la maggiore associazione a livello nazionale, conferma pertanto la propria scelta di E.ON quale main partner energetico affidabile e in grado di offrire servizi e soluzioni adeguati alle esigenze di risparmio economico, efficienza e razionalizzazione dei consumi richiesti per la gestione ottimale della fornitura energetica dei propri amministratori di condominio.

Cristian Acquistapace, Chief Sales Officer E.ON
La conferma di questa partnership con ANACI rappresenta un importante risultato per E.ON, in un mercato sempre più competitivo come quello dell'energia. L'accordo si estende anche alla condivisione di progetti per la sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul risparmio, l’efficienza energetica e la sicurezza, temi sempre più di interesse per le famiglie italiane.

E.ON e ANACI, infatti, intendono favorire la diffusione di una cultura ecosostenibile presso la comunità e il mondo produttivo del Paese, sostenendo chi promuove l’efficienza e lo sviluppo di nuove tecnologie. In particolare E.ON garantisce agli amministratori di condominio una fornitura energetica che rispetta l’ambiente: “100% energia rinnovabile E.ON” è l’offerta che fornisce energia elettrica certificata dalle garanzie d’origine che attestano la produzione in via esclusiva da fonti rinnovabili. Tra i condomini amministrati da un professionista ANACI che hanno scelto E.ON per la fornitura di energia elettrica, più del 90% utilizza l’energia rinnovabile.
Nell’ambito della proficua collaborazione, E.ON e ANACI si propongono inoltre di promuovere congiuntamente il progetto “I boschi dei condomini ANACI” che consiste nella piantumazione per conto dei Condomini amministrati da associati ANACI di alberi in specifiche aree boschive in seguito alla sottoscrizione dell’offerta “E.ON GasVerde”. Ai condomini sarà, pertanto, assicurata la partecipazione ad un percorso di rimboschimento del verde in Italia che punta a diventare uno dei progetti “green” tra i più significativi d’Italia e d’Europa.
Questo progetto caratterizza ulteriormente il senso di responsabilità sociale di E.ON e l’impegno costante a coinvolgere il cliente, mettendolo al centro di ogni attività che crea valore.

Francesco Burrelli, Presidente Nazionale di ANACI
L'importanza e i vantaggi dell'apporto delle nuove energie non sono da sottovalutare. bisogna anzi incrementare gli sforzi per il loro sviluppo e il loro maggiore utilizzo, nella prospettiva che nei prossimi anni i maggiori benefici con i minori costi saranno generati da misure di efficienza energetica. Proprio per questo la scelta di E.ON quale “main partner” di ANACI vuole essere una collaborazione di intenti nel comune obiettivo di diffondere una maggiore cultura della sicurezza, risparmio energetico e qualità della vita nel rispetto e nella salvaguardia dell'ambiente.

ANACI è da tempo impegnata sul tema delle energie pulite e rinnovabili sostenendo diverse iniziative per lo sviluppo e l'utilizzo di tecnologie innovative, per la gestione degli impianti termici, il controllo dei consumi energetici nelle abitazioni e l'utilizzo di materiali di ultima generazione. Nato dall’adesione dell’Associazione al PAES – Piano d’azione per l’Energia Sostenibile ANACI ha ideato il progetto Abitare Biotech che ha trovato, fin da subito, il supporto di E.ON.
Il progetto Abitare Biotech ha portato all’elaborazione e diffusione di apposite Linee Guida dedicate agli amministratori di condominio sul tema dell’efficienza energetica, sicurezza e qualità della vita. Ideato come protocollo per la riqualificazione del già costruito e per ridurre i consumi energetici, si è poi imposto come percorso guidato e garantito per il risanamento energetico, acustico, strutturale e architettonico dei complessi condominiali eseguito attraverso il check-up dell’immobile.