MCE, Teon mostra il generatore di calore idrotermico TINA

MCE, Teon mostra il generatore di calore idrotermico TINA

Teon porta a MCE il generatore di calore idrotermico ad alta temperatura e basato sull’utilizzo di refrigeranti naturali TINA, capace di sostituire le caldaie convenzionali.
Parliamo di un dispositivo più efficace delle pompe di calore oggi in commercio, ideale anche per gli impianti presenti negli edifici meno recenti e dotati di riscaldamento a radiatore, che richiedono alte temperature per funzionare.

Ferdinando Pozzani, CEO di Teon
Laddove le pompe di calore tradizionali mostrano una evidente incompatibilità con gli impianti tradizionali, raggiungendo a fatica i 60°, TINA garantisce temperature fino a 80°, estraendo calore da sorgente rinnovabile (acqua di prima falda, ma anche aria), azzerando le emissioni e garantendo un importante risparmio in bolletta. I visitatori di MCE avranno la possibilità di osservare da vicino il nuovissimo design delle referenze MicroTINA e MiniTINA, studiate specificamente per il mercato residenziale. Grazie alla collaborazione con lo studio ‘Bianchivenetoarchitetti’, siamo oggi in grado di offrire un prodotto all’avanguardia sotto il profilo tecnologico e del design.

In concomitanza con MCE, TEON lancia anche un’altra novità: per sensibilizzare il consumatore verso scelte abitative responsabili, TEON promuove la campagna di divulgazione #lasoluzionecè. Una campagna media, in programma per tutto il 2018, e una piattaforma informativa online (www.lasoluzionece.it) permetteranno:
- di conoscere le cause del peggioramento della qualità dell’aria nelle nostre città (mobilità, riscaldamento...);
- di introdurre il tema della riqualificazione degli edifici attraverso le nuove tecnologie di riscaldamento/raffrescamento responsabili, a zero emissioni;
- di scoprire le referenze targate TINA.

Ecco i vantaggi economici e ambientali di TINA, disponibile per il mercato residenziale e professionale, anche in versione reversibile:
- Zero emissioni: TINA manda in pensione la vecchia canna fumaria, dal momento che nessun combustibile viene più bruciato. Ad esempio, per un condominio di circa 10 appartamenti che richiedono 140 kW di potenza termica, TINA consente di tagliare le emissioni annuali equivalenti a 50 automobili prodotte da una caldaia a metano e pari a 3 kg di particolato sottile (PM10) prodotto da una caldaia a gasolio.
- Solo refrigeranti naturali: TINA non impiega gli F-Gas, messi al bando dalle normative nazionali e internazionali in quanto nocivi sull’atmosfera.
- Oltre il 70% di energia rinnovabile (acqua o aria): meno del 30% dell’energia necessaria a produrre calore viene fornito da alimentazione ad energia elettrica.
- Bolletta più leggera:
o Almeno 35% di risparmio, rispetto alle caldaie a metano;
o Almeno 65% di risparmio, rispetto alle caldaie a gasolio o GPL.
- Sicurezza: TINA è meno soggetta a rischi quali fuoriuscita di gas nocivi e usura. Richiede, quindi, meno manutenzione, con livelli di sicurezza più alti.
- Semplicità: TINA non richiede la sostituzione dei terminali esistenti. L’installazione non è invasiva e si conclude nell’arco di pochi giorni.