“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

Sorgenia inaugura la nuova sede milanese; per l’occasione sono intervenuti il presidente Chicco Testa, l’AD Gianfilippo Mancini e il sindaco Giuseppe Sala.

Proprio l’Amministratore Delegato ha avuto il compito di presentare le strategie per lo sviluppo della società, che si è concentrata con particolare attenzione sui fenomeni di digitalizzazione e tecnologici; trend oggi imprescindibili.
Asset, flussi energetici e il rapporto con i clienti sono al centro delle strategie Sorgenia. L’impiego di assistenti digitali in grado di fornire un apporto continuo e manutenzione preventiva costante, l’introduzione di algoritmi e intelligenza artificiale per la gestione energetica, e lo sviluppo delle piattaforme multimediali con le quali raggiungere direttamente i consumatori, hanno innovato radicalmente il settore su scala globale.

Per quanto riguarda il mercato nostrano, al trend dirompente della trasformazione digitale si affianca l’imminente liberalizzazione del settore (che sarà in vigore dal giugno 2019 e consentirà ai cittadini di orientarsi in modo autonomo, confrontando le nuove offerte a prezzo variabile, sottoscrivendo contratti con l’azienda ritenuta più vantaggiosa).

“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

In questo panorama, Sorgenia registra una costante crescita e si afferma come la prima realtà italiana in termini di utilizzo di canali digitali. Frutto degli investimenti effettuati, ma anche della politica aziendale, che sta progressivamente incrementando il successo e la brand awareness della società.
In particolare, Mancini si è soffermato sui rapporti con le nuove realtà e le start up presenti all’interno del panorama italiano, aziende giovani che operano su più livelli, come per esempio quello dell’efficienza energetica (sistemi per l’autoconsumo, batterie...). Lo sviluppo di nuove tecnologie e una maggiore efficienza consentiranno in futuro di elevare la qualità del servizio offerto e degli spazi abitativi. Parliamo di algoritmi predittivi, sistemi previsionali e piattaforme per il dialogo integrato, indispensabili per raggiungere il vero risparmio energetico e il benessere del pianeta.

“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

Gianfilippo Mancini
Questi uffici rappresentano il perfetto completamento del percorso di rinascita intrapreso in questi anni, che ci porta oggi ad essere pronti a contribuire alla trasformazione del settore dell’energia. Sorgenia è stata in questi anni ristrutturata, rilanciata e digitalizzata e fa oggi dell’innovazione il principio guida delle proprie attività, sia con i clienti sia all’interno dei propri asset produttivi. Nella nuova sede l’innovazione è al servizio di tutti, in primo luogo dei dipendenti che sono i veri protagonisti di questa storia di successo.

Il Sindaco Sala sottolinea come la Milano del futuro si basi su tre aspetti chiave: lo sviluppo urbanistico, i sistemi di mobilità e la salvaguardia ambientale. Quest’ultimo tema risulta fortemente influenzato da realtà come quella di Sorgenia, in grado di produrre energia pulita e con visioni a lungo termine che risultano positive per l’economia della città metropolitana. La politica aziendale, di assunzione dei giovani e di attenzione alle necessità dei dipendenti, consente di innescare un circolo virtuoso di benessere comune, volto a perseguire obiettivi sempre più ambiziosi per una Milano in continuo sviluppo.

Il presidente di Confindustria Boccia si ricollega alle parole del Sindaco e sottolinea come i nuovi interventi di politica economica, come le liberalizzazioni, i jobs act e la riforma delle pensioni siano fondamentali per risollevare il deficit del Paese, con un nuovo governo che si deve concentrare sulla crescita della nazione e nel garantire occupazioni in ambiti lavorativi: “Sorgenia è un modello al quale fare riferimento con l’intento di fare grande il Paese”.

“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

La nuova sede è moderna, nasce dalla ristrutturazione di uno stabile in stato d’abbandono degli anni ‘70. Lo studio d’architettura milanese “Il Prisma” e l’azienda, hanno condiviso un percorso di progettazione con lo scopo di dar vita al progetto “Our Next Home”, per favorire coinvolgimento, collaborazione e innovazione, mettendo al centro le persone.
Nel percorso svolto con i dipendenti Sorgenia sono state raccolte informazioni utili, intese come strumento chiave per la progettazione dello spazio fisico, in cui l’ascolto è stato fondamentale per conoscere a fondo i reali bisogni di tutti.
In termini di efficienza, la sede vanta una struttura altamente performante grazie all’impiego di materiali e tecnologie all’avanguardia, come i sistemi d’illuminazione a LED e il controllo centralizzato dell’edificio, reso possibile dall’infrastruttura di Building Automation. L’architettura così orchestrata permette l’illuminazione controllata, la schermatura solare, il controllo dei consumi elettrici e la gestione della sicurezza degli impianti tecnologici.
Non solo, pensiline fotovoltaiche a copertura dei parcheggi interni producono energia elettrica, permettendo la parziale copertura dei consumi energetici dell’edificio.

L’identità di Sorgenia permea i nuovi uffici ed è rappresentata nello spazio attraverso una “Energy Surface”, ossia una parete energetica che corre lungo l’edificio e mette in comunicazione ogni piano, ciascuno caratterizzato da specifiche attività complementari tra loro.

Il livello -1 della nuova sede è costituito da una serie di spazi destinati a lavoro, sport, svago, meeting e training che dialogano tra loro, con lo scopo di integrare al meglio buon lavoro e qualità di vita.
La Welcome area, situata al piano 0, promuove il concetto di “negazione della tradizionale reception”, con la progettazione di uno spazio che offre la possibilità a ciascuno di scegliere il proprio modo di essere accolto, grazie a funzioni che abilitano due diverse esperienze di benvenuto: una virtuale e l’altra fisica, con la possibilità di chiamare in autonomia la persona con la quale si ha appuntamento o richiedere l’assistenza di un operatore.

Il piano 1 è chiamato “Energy Factory” con sale all’interno delle quali predomina il colore blu, che richiamano il lato razionale ed ingegneristico di Sorgenia, in quanto ospita tutti i dipendenti che si occupano della gestione degli impianti energetici aziendali. Caratterizzato da postazioni di lavoro mobili e da open space, l’obiettivo è quello di sfruttare a pieno la potenzialità del lavoro di gruppo e l’efficacia della comunicazione diretta tra i tecnici.

“Our Next Home”, Sorgenia inaugura la nuova sede milanese

Il piano 2, “Customer Floor”: con il colore rosso si vuole sottolineare la passione e la dedizione che l’azienda dedica quotidianamente al rapporto con i clienti. Le aree stimolano le relazioni e gli incontri dai meeting one-to-one alle riunioni di gruppo. Attraverso arredi mobili, lo spazio è flessibile e asseconda diverse tipologie di team-work. Grazie al verde delle piante e alla luce delle lampade LED, il clima che si viene a creare è confortevole, con lo scopo di far sentire a proprio agio il cliente.

L’Innovation Lab è posizionato al piano 3 della struttura ed è caratterizzato dal colore giallo. Questo settore enfatizza la rinascita e la rivoluzione nel settore energetico ed è lo spazio che Sorgenia attribuisce ai dipendenti che si occupano di proporre sul mercato italiano soluzioni innovative e accessibili a tutti.

In un mondo business in cui ognuno tende ad isolarsi e a lavorare in spazi ristretti con l’intento di portare a termine la propria mansione quotidiana, Sorgenia e “Il Prisma” rompono le regole, tramite l’introduzione di ambiti lavorativi privi di perimetri e barriere, con lo scopo di favorire il dialogo e la collaborazione tra i dipendenti aziendali. Le forme architettoniche moderne e l’impiego di materiali all’avanguardia generano spazi accoglienti, silenziosi, che si possano adattare all’esigenze di chiunque li viva.
Gli investimenti aziendali volti a soddisfare chi lavora possono garantire risultati soddisfacenti a breve termine, con l’obiettivo di creare una realtà fondamentale per la crescita economica della città di Milano.