MCE: intervista a Stefano Guantieri, direttore generale Vortice

MCE: intervista a Stefano Guantieri, direttore generale di Vortice

MCE 2018, intervistiamo Stefano Guantieri, direttore generale di Vortice, che tratteggia lo sviluppo del business attuale e le strategie di domani.
Il 2017 si è chiuso molto positivamente per l’intero Gruppo, con una crescita superiore all’8%. Un momento particolarmente florido anche per Loran che, nel segmento del trattamento dell’aria industriale registra una crescita superiore al 15%.

Analizzando le categorie di prodotto più di successo, Guantieri esprime soddisfazione per tutto il mondo di prodotti Vortice destinati al recupero del calore e alla fascia di dispositivi cosiddetti “energy saving”, il tutto unitamente al settore commerciale / terziario.

Proprio l’attenzione al risparmio di energia è un argomento che permea tutta la gamma di prodotti e servizi, seguendo un trend sempre più forte e sostenuto dalla domanda di mercato. Efficienza, consumi ridotti, rumore contenuto sono i punti cardine dello sviluppo industriale del Gruppo, ma anche le richieste specifiche del pubblico, dei progettisti e dei professionisti di settore. L’attenzione e una maggiore sensibilità si possono ritrovare anche sul mercato nostrano; merito, in parte, delle normative sempre più stringenti.

Per continuare a crescere e a innovare, Vortice opera seguendo due assi fondamentali. Il primo riguarda il supporto diretto ai progettisti, soprattutto per quanto riguarda le tematiche e i dispositivi per il recupero del calore. L’attenzione è puntata anche sugli aspetti normativi e sulle certificazioni energetiche degli edifici.
Il secondo componente basilare nella strategia del brand è la formazione. Sono organizzati corsi in sede ma anche sul campo; circa 70 seminari all’anno che hanno come protagonisti tutti gli attori della filiera, dai grossisti agli installatori, dagli ingegneri ai periti. La presenza continua sul territorio consente di formare migliaia di figure professionali ogni anno, offrendo inoltre corsi per i partner commerciali e visitando direttamente i grossisti, per approfondimenti mirati.

MCE: intervista a Stefano Guantieri, direttore generale Vortice

Tutte le attività sono svolte di concerto con le associazioni di categoria e mettono a disposizione dei partecipanti specifici crediti formativi professionali.
Ma, nella visione di Vortice, l’attenzione per i partner passa anche da momenti di condivisione e networking. L’azienda, sponsor dell’Udinese Calcio, coinvolge i partner con partecipazioni e abbonamenti alle partite della squadra.
Come sottolinea Guantieri, non mancano particolari programmi di supporto degli affiliati, attraverso specifici incentivi, programmi di fidelizzazione e supporto per le attività di sell out.

- Quali sono i Vostri focus e le strategie per il 2018?
La presenza di Vortice sul territorio e alle fiere internazionali del settore è “scontata”, l’azienda innova il settore costantemente e questo rimane l’aspetto cardine delle strategie di domani. Proprio a MCE, allo stand sono intervenuti numerosi partecipanti, segno della capacità di attrarre propria del brand ma anche della crescita generalizzata di tutto il settore della ventilazione e del trattamento dell’aria.
In fiera sono state mostrate tre nuove gamme di apparecchi, la serie di jet fans VORT JET, le casse ventilanti VORT QBK HE e le unità di ventilazione con recupero calore VORT NRG EVO. Molto importanti anche i sistemi di ventilazione non centralizzati VORT HRW 60 HP e VORT VDH 60 HP.

MCE: intervista a Stefano Guantieri, direttore generale Vortice

- Quale segmento reputate maggiormente strategico in ottica di sviluppo del business?
Guantieri sottolinea come la richiesta di prodotti passi necessariamente dalle possibilità di integrazione offerte dal portfolio. Ciò vale sia a livello industriale ma anche, e sempre di più, per gli ambienti residenziali. Il pubblico si aspetta una casa veramente intelligente, controllata e gestita da centraline smart.
Tutto ciò che ò attinente ai protocolli dell’IoT è sempre più “gettonato”. In questo senso, l’azienda lavora già da anni per abilitare una vera intercomunicazione tra device, anche se agli albori, nel 2013, i primi prodotti “pionieristici” registrarono un’accoglienza tiepida.
Non è così oggi, dove integrazione e gestione semplificata sono di cruciale importanza. Grazie a un know-how sviluppato negli anni passati, Vortice è oggi pronta per divenire protagonista di questo segmento.

- Quali sfide si andranno a delineare per i prossimi anni?
Sicuramente gli aspetti legati al “Service”, non in senso stretto, ma in riferimento a tutto quello che riguarda l’attività di informazione che deve essere trasmessa all’utente finale. Ciò è particolarmente vero in Italia, sottolinea Guantieri, dove il tempo di recepimento è piuttosto lungo.
Per accelerare la comprensione di tematiche sempre più complesse e, al tempo stesso indispensabili, l’azienda farà sempre più ricorso alle piattaforme di comunicazione social, alla stampa e ai media. La comunicazione social diventa prioritaria, sospinta da campagne mirate e piani di lungo termine.