Caldo e consumi energetici, i consigli di ABenergie

Caldo e consumi energetici, i consigli di ABenergie

Il grande caldo è arrivato e ABenergie, fornitore di energia rinnovabile e gas naturale svela alcuni suggerimenti utili per risparmiare sulla bolletta.
Indicazioni che questa estate sarà più facile mettere in pratica grazie a DiCE, il sistema di IoT lanciato da ABenergie a gennaio, che consente a tutti di avere sempre sotto controllo i consumi energetici della propria abitazione e azienda. DiCE, sistema facile da installare e utilizzare, è infatti composto da 4 elementi, tra cui un dispositivo di design con cui l’utente interagisce attraverso movimenti della mano, che fornisce informazioni sul livello dei consumi attraverso segnali luminosi, e un’app che consente di farlo ovunque ci troviamo.

Ecco una serie di consigli di ABenergie per un’estate all’insegna del risparmio e della sostenibilità ambientale:

1. Sostituire i vecchi elettrodomestici, per una maggiore efficienza energetica
Sostituire un elettrodomestico ormai obsoleto – un condizionare, un TV o un piccolo elettrodomestico - con uno nuovo ad alta efficienza energetica (ovvero quelli marchiati con A++ ed anche A+++) consente di ridurre i consumi e l’impatto ambientale. Grazie a DiCE, è possibile capire fin dal primo utilizzo quanto fa risparmiare un nuovo elettrodomestico: basta un clic sull’app e i consumi si renderanno visibili e confrontabili, settimana su settimana, mese su mese e perfino anno su anno, all’insegna della massima trasparenza.

2. Privilegiare la luce naturale
Aumentare l’esposizione alla luce solare rispetto a quella artificiale ha un impatto positivo sulla salute e permette di ridurre il consumo di energia. E DiCE lo dimostra chiaramente: spegnendo le luci e lasciando che sia il sole ad illuminarci, con i suoi colori dinamici mostra infatti l’entità dei consumi reali permettendoci di apprezzare quanto risparmiamo.

3. Non dimenticare le luci accese
E’ fondamentale ricordarsi di spegnere le luci prima di uscire di casa o quando non servono. Se dimentichiamo una luce accesa, DiCE se ne accorge e ci sgrida, colorandosi di un colore più caldo.

4. Evitare di lasciare gli apparecchi elettronici in stand-by
E’ meglio spegnere apparecchi elettronici come computer, stampanti e televisori quando non si utilizzano e non lasciarli in modalità stand-by. Un consumo difficilmente quantificabile, ma che alla fine dell’anno pesa molto in bolletta, e che potrebbe essere evitato con piccoli accorgimenti. Con DiCE è possibile scoprirlo facilmente, ponendo tutti gli elettrodomestici in stand-by, aprendo l’app e verificando il consumo di energia generato. 

5. Mantenere una temperatura in casa non inferiore ai 25°
Per la nostra salute e per tutelare l’ambiente, non bisogna abbassare troppo la temperatura del climatizzatore, ma occorre mantenere una differenza termica tra interno ed esterno della propria abitazione tra i 7°e 8° gradi, ricordandosi di chiudere porte e finestre per non disperdere il fresco.
Con il confronto settimana su settimana sarà semplicissimo sperimentare nelle condizioni reali l’entità dei risparmi conseguibili con questo piccolo stratagemma.

6. Utilizzare il condizionatore selezionando la funzione deumidificazione
La percezione del caldo spesso non è legata alla temperatura, ma all’umidità. Utilizzando il climatizzatore in modalità “deumidificazione” è possibile alleviare la sensazione di afa tenendo sotto controllo i consumi energetici. Grazie a DiCE, che rende i consumi visibili attraverso l’app dedicata, si potrà apprezzare fin da subito la differenza di consumo tra modalità deumidificazione e quella classica.

7. Sostituire le vecchie lampadine con quelle LED
Scegliere lampare di nuova generazione consente di consumare meno energia per produrre la stessa quantità di luce, evitano il surriscaldamento degli ambienti in estate, in quanto non generano calore. Rispetto alle vecchie lampadine, una lampada a LED consuma fino a 10 volte meno a parità di luce erogata, e con DiCE è possibile verificare l’entità del risparmio.

8. Abbassare la temperatura dell’acqua della lavatrice
L‘utilizzo della lavatrice d’estate aumenta, dato che il caldo ci porta a cambiarci d’abito più spesso. Per limitare i consumi e gli sprechi, si può utilizzare la lavatrice sempre a pieno carico scegliendo programmi con una temperatura dell’acqua più bassa. Se i capi non sono eccessivamente sporchi, lavare a 60° e a 90° è inutile ed è sufficiente scegliere temperature tra i 30° e i 40°, ottenendo la stessa efficacia dal punto di vista igienico. Con l’app DiCE, fin dal primo lavaggio sarà possibile vedere la differenza.

9. Usare forno e ferro da stiro in maniera sostenibile e intelligente
Spegnere in anticipo forno e ferro da stiro in questo periodo afoso consente di ridurre il consumo di energia. Nel primo caso non è necessario rispettare tutti i minuti di cottura richiesti per sfornare il piatto, ma è possibile spegnere il forno qualche minuto prima e lasciare che la cottura continui senza comprometterne il risultato e riducendo i tempi di raffreddamento una volta spento. La stessa cosa può essere fatta con il ferro da stiro: quando ancora tiepido si possono stirare i capi meno stropicciati, per passare poi a quelli più pesanti e complicati quando raggiunge la temperatura massima, spegnendo qualche minuto prima di avere terminato. Con DiCE è possibile accorgersene subito: grazie alla sua scala colori dinamica, capire i propri consumi non è mai stato più semplice.