Gruppo AGSM: più crescita, sostenibilità ed efficienza

Gruppo AGSM: più crescita, sostenibilità ed efficienza

Nel quadriennio 2018-2021 il Gruppo AGSM intende espandere l’attività in nuove aree di business e territori, creare un sistema produttivo più sostenibile.
Per migliorare l’impatto ambientale e migliorare la performance della gestione sono previsti forti investimenti.

Obiettivo al 2021: incrementare il valore della produzione del 14,5% a 103 milioni di euro (contro i 716,1 del 2017), grazie anche investimenti per 265 milioni di euro (contro i 150 del quadriennio 2014-2017); incrementare l’EBITDA del 16,2% a 14,4 milioni (contro i 90,9 del 2017) e la riduzione della posizione finanziaria netta.

L’ingresso in nuovi business e territori
Il piano prevede lo sviluppo di partnership di cross-business nelle regioni del Nord Est, la partecipazione a gare sia per l’illuminazione pubblica sia per il gas (anche al di fuori del territorio di riferimento), la crescita nei settori dell’efficienza energetica, della mobilità elettrica e dei servizi smart. La presenza in Albania sarà estesa ai business dei trasporti e dell’illuminazione pubblica.

La sostenibilità ambientale
Proseguirà la politica di diversificazione delle fonti produttive attraverso la costruzione di nuovi impianti idroelettrici e lo sviluppo di parchi eolici e impianti fotovoltaici. Il piano prevede anche l’estensione del teleriscaldamento ad aree urbane a oggi non servite, la produzione di biometano attraverso il trattamento dei rifiuti organici e lo sviluppo di un polo per il trattamento dei fanghi da depurazione civile.

L’efficienza della gestione
Il piano punta al miglioramento continuo nella gestione delle attività oggi svolte, al contenimento dei costi e all’efficienza dei servizi: tre obiettivi funzionali all’incremento della competitività e al consolidamento della leadership nei territori serviti.

Le azioni previste dal piano industriale punteranno, nel dettaglio, ai seguenti risultati:
- distribuzione gas, da 150 a più di 300 mila punti di riconsegna gestiti;
- vendita gas ed energia elettrica, da 400 a 500mila clienti in portafoglio;
- generazione idroelettrica, incremento di 10 MW di potenza installata;
- cogenerazione e teleriscaldamento allaccio di nuovi edifici per più di 10 GWht;
- illuminazione pubblica, da 47mila a 78mila punti luce in gestione;
- igiene ambientale, mantenimento delle attuali concessioni in portafoglio (750mila abitanti serviti);
- sviluppo di un impianto per la produzione di biometano e rilancio della piattaforma ecologica Cà del Bue (Verona) per la selezione dei rifiuti speciali.

Michele Croce, Presidente del Gruppo AGSM
Il piano industriale punta con decisione all’espansione territoriale e del business nel rispetto della nostra natura di società regionale. Gli obiettivi di crescita stabiliti dal piano sono certamente ambiziosi, a cominciare dall’entità degli investimenti, ma il Gruppo ha oggi la solidità economico-patrimoniale e le capacità per sostenerli.