Svezia, E.ON avvia il progetto eolico da 475 MW Nysäter

Svezia, E.ON avvia il progetto eolico da 475 MW Nysäter

E.ON costruirà uno dei più grandi parchi eolici onshore d’Europa; l’azienda ha scelto di investire in Svezia e di avviare il progetto Nysäter da 475 MW.

Il parco eolico sarà costruito insieme a Credit Suisse Energy Infrastructure Partners (CSEIP), investitore finanziario di lunga esperienza interamente dedicato al settore energetico.
Un fondo con CSEIP come advisor controllerà l’80% della joint venture, mentre E.ON deterrà il restante 20% e costruirà e gestirà il parco eolico nel quadro di un accordo O&M di lungo periodo. L’investimento totale sarà di circa 500 milioni di euro.

Il progetto sarà supportato da un “power purchase agreement” (PPA) siglato con una multinazionale energetica di primo piano, fornendo un set completo di risk managament e altri servizi al progetto. Questo accordo dimostra il trend crescente dei PPA per le rinnovabili in Europa.

Il progetto Nysäter sarà costruito a partire da quest’anno in un’area della Svezia centrale, caratterizzata da eccellenti condizioni di ventosità. L’avvio dei lavori di costruzione è previsto entro la fine dell’anno 2018 e il completamento entro la fine del 2021. Sarà costituito da 114 turbine Nordex di potenza variabile dai 3,9 ai 4,4 MW – a seconda della collocazione – alte fino a 220 metri.

Anja-Isabel Dotzenrath, AD di E.ON Climate & Renewables
È parte della nostra strategia espandere il nostro portafoglio di parchi eolici onshore in Europa e Nysäter rappresenta un significativo sviluppo per l’area scandinava. Il progetto è anche una dimostrazione della nostra abilità di sviluppare e commercializzare con successo progetti su larga scala ovunque nel mondo.

Quest’anno E.ON allaccerà nuovi impianti eolici nel Mar Baltico, nel Mare del Nord, in Italia e negli Stati Uniti per una capacità complessiva di 1.000 MW, equivalenti alla capacità di generazione di una centrale nucleare.