Alperia, a Klimamobility 2019 la mobilità del futuro

Alperia, a Klimamobility 2019 la mobilità del futuro

Alperia, in occasione di Klimamobility 2019, ha fatto il punto sulle esigenze infrastrutturali per lo sviluppo della mobilità in chiave smart.

Il futuro degli spostamenti? È una mobilità sostenibile e a “misura di cittadino”, che riduca l’inquinamento ma renda anche le città più efficienti e vivibili, a beneficio di chi le abita e dell’ambiente. Questa la grande sfida di Alperia - maggiore provider di servizi energetici in Alto Adige e una delle aziende più rilevanti a livello nazionale nel settore green energy - che promuove la mobilità intelligente utilizzando energia al 100% rinnovabile proveniente dalle centrali idroelettriche altoatesine.
In Italia, le immatricolazioni e le infrastrutture legate alla smart mobility sono in significativo aumento ma, se si considera che nel 2017 le auto elettriche vendute sono state solo lo 0,24% del totale, appare chiaro che il nostro Paese partecipa alla e-mobility revolution in maniera ancora molto ridotta rispetto al mercato europeo e globale e che, in uno scenario come questo, le opportunità per sviluppare la mobilità intelligente siano molto ampie.

È proprio su questo che si è concentrato l’intervento dal titolo “Esigenze infrastrutturali per una mobilità in cambiamento” del Ceo di Alperia Johann Wholfarter a Klimamobility 2019, la principale conferenza in Alto Adige dedicata alla smart mobility. Focus dell’incontro, le possibilità future che la tecnologia offre alla mobilità e il ruolo chiave che quest’ultima gioca all’interno dello sviluppo delle aree urbane.
Con ben 300 stazioni di ricarica installate, la maggior parte delle quali pubbliche, e con l’obiettivo di portarle a 5.000 entro il 2021, Alperia detiene il parco auto elettrico numericamente più consistente in Alto Adige e contribuisce alla promozione della mobilità intelligente in tutto il Paese, impegnandosi in modo attivo a facilitare il più possibile il passaggio alla smart mobility.

A maggio 2018, infatti, l’azienda ha inaugurato il primo hypercharger in Italia e tra i primi in tutta Europa per la ricarica di auto elettriche con una potenza fino a 300 kW, in grado di caricare i veicoli in meno di mezz’ora. Un’innovazione che guarda al futuro, garantendo la possibilità di ricarica veloce anche alle auto caratterizzate da batterie sempre più potenti che entreranno in commercio nei prossimi mesi.
Per un futuro in cui mobilità sostenibile e città libere dall’inquinamento non restino una semplice utopia, è fondamentale partire da una rete di infrastrutture capillare ed efficiente. È proprio per semplificare gli spostamenti con veicoli elettrici e rendere l’e-mobility sempre più accessibile a tutti, che Alperia ha siglato un importante accordo di interoperabilità con Enel X, società del gruppo Enel dedicata allo sviluppo della mobilità smart e dei servizi digitali. In questo modo, i clienti Alperia potranno usufruire delle più di mille stazioni di ricarica Enel distribuite lungo tutto il territorio italiano e utilizzare così la propria auto elettrica anche per lunghi tragitti in totale serenità.

Johann Wohlfarter
La mobilità elettrica è un primo passo verso un futuro smart, digitale e intelligente che pone al centro di tutto l'uomo, nel massimo rispetto dell’ambiente che lo circonda. Perché questo scenario si concretizzi, è fondamentale creare sinergie. È solo collaborando, infatti, che possiamo vincere questa sfida e Klimamobility rappresenta l’occasione ideale per confrontarci con i principali player del settore per una progettazione urbana sistemica.