Osservatorio Findomestic, abitudini e tendenze d’acquisto

Osservatorio Findomestic, abitudini e tendenze d’acquisto

L’Osservatorio Findomestic, realizzato in collaborazione con Doxa, esamina le intenzioni di acquisto nei principali segmenti di mercato e fotografa il Belpaese.

Veicoli, mercato stabile. Dopo una lunga fase di ascesa, subisce una leggera frenata il settore dei ‘veicoli’: se le intenzioni di acquisto di auto nuove si dimostrano stabili rispetto al mese precedente (con un saldo positivo dell’1.7% rispetto a 12 mesi fa), sono tuttavia in lieve calo le previsioni per auto usate (-0,5%) e moto e scooter (-0,2%).

Osservatorio Findomestic, abitudini e tendenze d’acquisto

Boom mobili e casa protagonista. Andamento favorevole per il comparto ‘casa/arredamento’: in un solo mese crescono dell’1,3% le intenzioni di acquisto di mobili e dello 0,9% gli interventi di ristrutturazione preventivati. Stabili, invece, le abitazioni. E a livello tendenziale l’intero comparto riprende quota dopo un avvio di anno piuttosto complicato.

L’Hi-Tech va al massimo. L’Osservatorio Findomestic testimonia l’impennata del comparto ‘informatica, telefonia e fotografia’ sia a livello tendenziale che congiunturale. A guidare la crescita delle intenzioni di acquisto sono i pc e gli smartphone: i primi fanno segnare un +1,2% rispetto al mese scorso e un +2,4% rispetto a un anno fa, mentre i secondi volano a +1,8% in un solo mese. Fotocamere e tablet fanno registrare crescite più contenute.

Osservatorio Findomestic, abitudini e tendenze d’acquisto

Elettrodomestici ok. Segno positivo anche per elettronica di consumo, piccoli e grandi elettrodomestici. Crescono principalmente le intenzioni di acquisto di piccoli elettrodomestici; stabili o in lieve aumento grandi elettrodomestici ed elettronica di consumo.

Osservatorio Findomestic, abitudini e tendenze d’acquisto

Energia negativa. Prosegue il trend negativo del comparto ‘efficienza energetica’. Rispetto al mese di giugno calano soprattutto gli intenzionati ad acquistare infissi e impianti fotovoltaici (-0,8% per entrambi). A livello tendenziale il calo è più marcato per infissi e per gli impianti fotovoltaici e solari (che pur avevano fatto segnare un’impennata il mese scorso).

Voglia di aria aperta. Confermato l’ottimo stato di salute del comparto ‘tempo libero’ che cresce sia a livello congiunturale che, soprattutto, tendenziale. L’incremento maggiore si registra – rispetto all’anno scorso – per la voce attrezzature e abbigliamento sportivo con uno straordinario +4,7%.