ABenergie osserva i consumi degli italiani

Secondo ABenergie è possibile arrivare a ottenere un risparmio in termini di spreco di energia pari fino al 18% di tali consumi.

ABenergie osserva i consumi degli italiani

ABenergie analizza in dettaglio i consumi degli italiani: frigorifero, lavastoviglie e illuminazione assorbono quasi il 50% dell’energia domestica.

Risparmiare in bolletta riducendo gli sprechi di energia si può, anche grazie alla tecnologia, che consente di conoscere e gestire in modo più consapevole i consumi di casa. È quanto emerge dalla nuova indagine di ABenergie condotta su un campione di 1000 clienti domestici dell’azienda.

Ridurre gli sprechi è possibile

Su un valore medio annuo complessivo di circa 2.700 kWh per famiglia, il frigorifero incide con 566 kWh (21% del totale), seguito da lavastoviglie, con 400 kWh, e illuminazione, con 277 kWh (10% totale). mentre lo stand by di apparecchi ed elettrodomestici porta addirittura a un consumo di quasi 220 kWh, che equivale a ben l’8% del totale.

ABenergie osserva i consumi degli italiani

Sulla base di questi valori, ABenergie ha stimato che sarebbe possibile arrivare ad ottenere un risparmio in termini di spreco di energia pari fino al 18% di tali consumi.

ABenergie osserva i consumi degli italiani

Grazie ad un’interazione basata su semplici movimenti gestuali della mano e attraverso segnali luminosi, infatti, il DiCE aiuta e assiste nelle scelte il consumatore: se la luce è verde significa che i consumi risultano nella soglia media, calcolata in base alla stagionalità e alle abitudini di consumo. Quando i consumi aumentano, la luce cambia come un semaforo, fino a diventare rossa lampeggiante nel momento in cui la potenza sta per raggiungere la soglia massima.

Percezione reale dei consumi degli elettrodomestici

Grazie al DiCE, si riesce ad avere una percezione reale dei consumi che l’utente prima non aveva; ad esempio, quando si avvia un elettrodomestico molto energivoro, come microonde, bollitore dell’acqua, forno, è possibile capire in modo chiaro quanto questo impatti sui consumi, perché il DiCE si colora di un colore tendente al rosso in un’installazione domestica con potenza disponibile di 3.3 kW

Analisi dei consumi di stand-by

Il DiCE apprende le abitudini e le rappresenta con la potenza obiettivo, il colore verde. Il colore verde, quindi, si posiziona sui consumi più frequenti, che sono quelli legati allo stand-by nelle nostre abitazioni. L’energia consumata in questo modo è veramente sprecata e, se non controllata, può arrivare anche al 10-15% del costo della bolletta. Il valore di questo consumo è pubblicato in app e quindi l’utente è in grado di intervenire direttamente sui suoi elettrodomestici.

Modalità sfida sul risparmio: il colore verde

Sapendo che il colore verde è il consumo minimo della propria abitazione, bisogna cercare di mantenere il DiCE di questa colorazione, spegnendo tutto ciò che non è necessario e arrivando a un risparmio in bolletta.

ABenergie osserva i consumi degli italiani.Spesso capita di attivare più elettrodomestici superando la potenza disponibile e provocando quindi un blackout. DiCE fornisce l’informazione della potenza assorbita: è possibile capire se si può accendere un nuovo elettrodomestico oppure no.

Pianificazione dei carichi per risparmiare denaro in base alle fasce di utilizzo

Oltre alle info del DiCE in app, nel grafico delle potenze è possibile visualizzare in che fasce orarie ci sono i maggiori picchi di assorbimento di energia: con questa informazione l’utente è in grado di capire se le sue abitudini sono in linea con la sua offerta, oppure se deve intervenire per modificarle, al fine di ottenere un risparmio.