Biomass Innovation Expo, a marzo in concomitanza con MCE

Biomass Innovation Expo, a marzo in concomitanza con MCE

Il BIE, Biomass Innovation Expo, la nuova fiera dedicata al riscaldamento a biomasse legnose si terrà dal 13 al 16 marzo 2018 in Fiera Milano in concomitanza con MCE.
Una sinergia importante che permetterà agli oltre 150.000 operatori professionali attesi in fiera per vedere in funzione uno dei comparti del mondo del riscaldamento in forte evoluzione.

BIE sarà una vetrina espositiva, nel padiglione 6 di Fiera Milano, dedicata a prodotti e soluzioni per il riscaldamento, per uso domestico ma anche industriale, alimentati a biomasse: stufe, caminetti, barbecue, cucine e caldaie a legna e pellet, termocamini, termostufe, canne fumarie, bruciatori, macchine e tecnologie fra le più innovative. Prodotti e soluzioni che coniugano design e tecnologia in grado di rispondere alle esigenze di arredamento delle case moderne e allo stesso tempo assicurano ecosostenibilità e risparmio energetico così necessari oggi. https://www.youtube.com/watch?v=T1xTBS6gSL8|600|450|0

Punto di forza di BIE – Biomass Innovation Expo sarà il ricco calendario di workshop organizzato con il supporto del Comitato Scientifico costituto dalle più importanti associazioni di categoria e istituzioni del settore: Assocamini, Unicalor, Amici della Terra, Assocosma, CECED, FederForeste, ITABIA, Laboratorio Biomasse – Università Politecnica delle Marche, Innovhub – CC.I.A.A. Milano, ENEA che hanno scelto, per questa prima edizione, di approfondire alcune delle tematiche più attuali per tutti gli operatori professionali presenti in manifestazione, andando a coprire tutta la filiera.

Entrando nel dettaglio, uno dei focus sarà dedicato a un tema di forte attualità per il mercato: la nuova normativa Energy Label ed Ecodesign entrata in vigore questo gennaio, che limita l’immissione sul mercato ai soli prodotti che rispettano i nuovi requisiti di legge. Uno strumento che favorisce lo sviluppo tecnologico, promuove la scelta di modelli con consumi più contenuti e con prestazioni d’efficienza più elevate e soprattutto responsabilizza l’utente finale nella scelta di stufe, camini e termocamini in grado di favorire il risparmio delle fonti energetiche primarie e, allo stesso tempo, ridurre l’inquinamento atmosferico.

La qualità dell’aria è, infatti, uno degli altri protagonisti del panorama convegnistico di BIE che grazie alla presenza di Studiosi e docenti universitari, potrà aiutare tutti gli operatori a comprendere quali saranno le tecnologie del futuro più adatte a preservare l’ambiente in cui viviamo. Naturalmente, non potrà mancare una sessione dedicata all’importanza delle buone pratiche – a cura di Anfus e Assocosma – per garantire il corretto funzionamento degli apparecchi a biomassa quali: la qualità del combustibile, la corretta installazione e la periodica manutenzione.
Uno spazio sarà dedicato poi alle questioni normative più recenti, dal Conto Termico alla normativa nazionale di Installazione per aiutare i professionisti del settore a districarsi nella complessità della legislazione e trovare pertanto, le soluzioni applicative più idonee e convenienti disponibili sul mercato e visibili in manifestazione.

Uno sguardo rivolto al futuro sarà invece al centro dell’incontro sul sistema Forestale Italiano, per capire come utilizzare in maniera costruttiva le aree boschive presenti sul nostro territorio e valutarne le potenzialità economiche che ne possono derivare per il sistema paese.
E infine, completerà il programma un momento specifico sul mercato, nel corso del quale saranno presentati i dati del sistema delle rinnovabili termiche a biomassa in Italia e le prospettive al 2030, con un’analisi di dettaglio e proposte concrete per la valorizzazione dell’intero comparto.