ENEL acquista 132 MW di capacità eolica in Spagna

Enel fornirà 3 TWh di energia pulita a AngloAmerican

Enel Green Power España ha firmato un accordo per l’acquisizione di cinque parchi eolici in esercizio per un totale 132 MW e un investimento di 178 milioni di euro.

Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power, la divisione Globale Energie Rinnovabili di Enel
Quest’ultimo acquisto di cinque parchi eolici consolida il nostro ritorno nel processo di espansione delle rinnovabili in Spagna, dopo le due importanti gare vinte l’anno scorso. Questi impianti di alta qualità sono già operativi e non vediamo l’ora di migliorare ulteriormente le loro performance attraverso l’integrazione nelle attività del nostro Gruppo e nel nostro sistema di manutenzione e strategia di vendita dell’energia.

I parchi eolici situati nella provincia di Lugo, in Galizia, sono Farrapa (20 MW), Peña Revolta (14 MW) e Pousadoiro (23,5 MW), per una capacità totale di circa 57,5 MW. Gli impianti nella provincia catalana di Tarragona sono Les Forques (30 MW) e Montargull (44 MW), per una capacità complessiva di 74 MW. Tutti gli impianti hanno un load factor che supera il 28%.

A seguito del closing dell’acquisizione, previsto entro la prima metà del 2018 e soggetto ad una serie di condizioni usuali per questo tipo di transazioni, la capacità installata di EGPE in Spagna supererà i 1.806 MW, di cui 1.749 MW da fonte eolica (circa l’8% della capacità eolica totale installata in Spagna), 43 MW da mini-idro e 14 MW da altre fonti rinnovabili. Attualmente, gli impianti EGPE sono in grado di generare circa 4 TWh l’anno di energia a zero emissioni.

L’anno scorso EGPE si è aggiudicata 879 MW di nuova capacità rinnovabile in due gare, pari a un investimento totale di oltre 870 milioni di euro. Tutti gli impianti dovrebbero entrare in servizio nel 2019.
I 540 MW di nuova capacità eolica, situati in Aragona, Andalusia, Castiglia e León e Galizia, sono in grado di produrre circa 1.750 GWh all’anno, mentre i 339 MW di nuova capacità solare, situati a Murcia e Badajoz, possono generare circa 640 GWh l’anno.