Incentivi 2021 mobilità elettrica, ora conviene un EV?

Già avviati lo scorso anno, per il 2021 il governo prevede nuovi incentivi per l’acquisto di nuove vetture, stabiliti nella Legge di Bilancio.

costo delle auto elettriche

Incentivi 2021 mobilità elettrica: il mercato delle ibride, plug-in ed elettriche è in crescita e si intravede un futuro più sostenibile.

Per il 2021 il governo prevede incentivi per l’acquisto di nuove vetture stabiliti dal Decreto Rilancio in qualità di Ecobonus.

Nel contesto di un mercato dei veicoli in calo del 20% su base annua, il mercato della mobilità elettrica è, di contro, in costante crescita sia a livello globale sia regionale e locale. Abbiamo riportato di recente i dati 2019 del mercato globale e regionale del Global EV Outlook 2020 con le osservazioni di IEA.

Mentre l’anno appena trascorso?

Nel 2020 le vendite globali di veicoli plug-in hanno raggiunto oltre 3,2 milioni, raggiungendo in Europa 1,4 milioni di BEV (all electric) e PHEV (Plug-in Hybrid): il 137% in più rispetto al 2019. E questo nonostante una flessione di mercato dovuta alla pandemia globale. Per la prima volta dal 2015, le vendite europee di EV hanno superato le vendite NEV (veicoli elettrici urbani) della Cina. I BEV e i PHEV sono aumentati dal 3,3% del 2019 al 10,2 % nel 2020, mentre le vendite di NEV in Cina sono aumentate dal 5,1% al 5,5% nello stesso periodo.

Questi i dati forniti da Ev-volumes.com che prevede per il 2021 le vendite globali di BEV+PHEV per 3,24 milioni, rispetto ai 2,26 milioni del 2020; spiegando che di certo si tratta di una combinazione di fattori vincenti e concomitanti: nuovi modelli attraenti, incentivi governativi, una maggiore disponibilità e intensa promozione dei veicoli elettrici.

Incentivi 2021 mobilità elettrica

Incentivi 2021 mobilità elettrica – E il mercato in Italia?

Secondo UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), il mercato generale dei veicoli, nel solo mese di novembre 2020, è diminuito “in modo allarmante” dell’8,3%; mentre il mercato delle vetture ibride, plug-in ed elettriche vede una forte accelerazione con una crescita del 12,2% degli acquisti privati, e del 20,5% (811.000 unità) nell’arco degli 11 mesi del 2020. Sempre sul mese di novembre le immatricolazioni di vetture ibride si attestano a un +206,7% (23% di quota di mercato), le plug-in al 403% (3,5% di quota) e le elettriche al 350% (3,4% di quota).

Autovetture ibride, plug-in ed elettriche raggiungono complessivamente il 30% del mercato. Negli 11 mesi del 2020 le vetture ibride crescono al 15,5% del totale, le plug-in all’1,7% e le elettriche al 2%.

Numeri confortanti che segnano un anno florido, numeri destinati a salire ancora anche grazie a incentivi statali, regionali, locali, e incentivi delle case automobilistiche.

Incentivi 2021 mobilità elettrica

Incentivi 2021 mobilità elettrica

Già avviati durante lo scorso anno, per il 2021 il governo prevede nuovi incentivi per l’acquisto di nuove vetture, stabiliti nella Legge di Bilancio 2021, dal Decreto Rilancio in qualità di Ecobonus. Il totale delle agevolazioni 2021 ammonta a 420 milioni, suddivisi in base alle tre fasce di emissione di CO2: 0-20 g/km, 21-60 g/km e 61-135 g/km.

I nuovi incentivi, disponibili dal 1° gennaio 2021, saranno validi fino a esaurimento fondi o, comunque, fino al 30 giugno 2021 per le auto nella fascia di emissioni 61-135 g/km e al 31 dicembre 2021 per quelle 0-60 g/km.

A seconda della fascia di emissioni troviamo gli incentivi con o senza rottamazione:

  • Da 0 a 20 g/km: l’incentivo con rottamazione è pari a 10.000 euro, e scende a 6.000 euro senza la rottamazione.
  • Nel range da 21 a 60 g/km: l’incentivo con rottamazione è pari a 6.500 euro, e scende a 3.500 euro senza la rottamazione.
  • Da 61 a 135 g/km: vi è un unico incentivo con la rottamazione pari a 3.500 euro.

Per poter usufruire degli incentivi, però, il prezzo massimo della nuova vettura non deve superare i 61.000 euro.

La scelta del governo è, quindi, quella di scoraggiare l’acquisto delle vetture inquinanti con una linea che vede un cambio di passo più green, agevolando gli acquisti di vetture più ecologiche; e tal proposito il governo ha infatti previsto una ecotassa per tutto il 2021 sul loro acquisto. In particolare: 1.100 euro per emissioni di 191-210 g/km; 1.600 euro per 211-240 g/km; 2.000 euro per 241-290 g/km; e 2.500 euro oltre 290 g/km.

Incentivi 2021 mobilità elettrica

Incentivi 2021 mobilità elettrica – Ecobonus e regioni

Gli incentivi rappresentano certamente un plus per i cittadini, ma non dimentichiamo che è di sicuro necessario anche un cambio di mentalità. Una visione personale più rispettosa dell’ambiente in generale. Tra gli incentivi ai cittadini e le offerte delle case automobilistiche sempre più ‘verdi’, il futuro si prospetta sempre più sostenibile, di certo in termini di mobilità.

Per favorire l’acquisto di vetture a basso impatto ambientale, infatti, anche diverse regioni e alcune singole città hanno stanziato alcuni incentivi nel 2020, che in molti casi si sono sommati a quelli dell’Ecobonus; nella maggior parte delle regioni e città si è in attesa che vengano riconfermati anche per il 2021 o che vengano attivati con nuove modalità.

E ancora. Un’altra interessante agevolazione è quella pari al 40% del prezzo di acquisto per le vetture a emissioni zero e si rivolge ai cittadini con Isee inferiore a 30.000 euro, anche senza rottamazione.

Sicuramente questo mercato, seppur in netta accelerazione rispetto agli acquisti di vetture inquinanti, ha ancora un margine molto ampio di crescita. E, come detto, grazie al cambio di paradigma verso una mobilità via via più sostenibile, che parte in primis dallo Stato, la ricerca e la tecnologia faranno ulteriori grandi passi.